Ognuno ha i suoi divertimenti

Un giorno ormai lontano nel tempo ero bloccato nel letto di un reparto di ortopedia con nove kili di trazione per riallinearmi il femore quando un simpatico infermiere venne a torcermi l’allucione del piede appeso a mezz’aria.

Considerato il mio carattere, fin da allora riservato e di persona che sa essere composta in qualsiasi situazione, partì un sonoro: MAFFANCULO TI E TAMORTI CAGNASSI!!!

Egli, simulando un fare alquanto gaio ed effemminato mi rispose prontamente: xe e mejo ore che passo



3 Commenti a “Ognuno ha i suoi divertimenti”

Lascia un Commento