Il primo Martedì dell’anno

Ci sono cose che un uomo non ama ma per convenzione sociale è costretto a fare. Allora si da una regola, una scadenza. Veste di ritualità l’evento in modo da costringersi ad adempiere, a compiere l’atto che diversamente continuerebbe a rinviare di giorno in giorno, tanto, “non è poi così importante farlo proprio oggi”.

Per me quel giorno è arrivato, perchè io mi sono dato come scadenza ferrea e improcrastinabile il primo Martedì dell’anno.

Stasera, cascasse il mondo, non ci sono per nessuno…

…mi faccio la doccia.



2 Commenti a “Il primo Martedì dell’anno”

Lascia un Commento