Fankazzisti in corsia

Oggi, in ospedale, passa un’infermiera e quando va via un compagno di stanza di mio papà mi chiama e sottovoce mi fa: Non è un’infermiera professionale, è un’infermiera sedentaria.

Naturalmente nel suo triplo carpiato linguistico voleva dire ausiliaria, che lì mi sembrano tutto meno che sedentari, corrono come dei pazzi.



Lascia un Commento