Archive del 26 novembre 2011

Deformazione professionale

Non ci sono santi, quando lo fai con passione il lavoro ti rimane attaccato anche quando sei fuori orario. Ci vivi immerso, lo porti sempre con te, in ogni cosa che fai c’è una parte di lui che ti condiziona.

Io per esempio guardo continuamente le tette delle donne per cercare di intuire che modello di reggiseno stanno indossando… o a volte non indossando.

E poi c’è sto tizio che fa il Sacrestano che viene sempre in negozio e quando gli dai il resto ti porge la mano come se stesse raccogliendo le offerte.