Perchè le disgrazie non vengono mai sole…

Il perchè non è chiaro ma un bel giorno ti svegli, vai a lavarti il viso e guardandoti allo specchio ti rendi conto che improvvisamente un lungo e copioso ciuffo di capelli si è trasferito dai lati della tua fronte all’interno delle tue orecchie.

Accade tutto in una notte, tu alla sera vai a letto che sei “normale” e la mattina dopo ti svegli BOOM! con ‘sto principio di licantropia. Allora ti attrezzi, compri uno strumento atto a decespugliare l’improvviso quanto improvvido boschetto.

Poi, periodicamente, è un processo irreversibile, sempre di notte, un altro ciuffo prende la via che dalla fronte porta alle orecchie… e tu pareggi…

In una di queste tristi mattinate però, finiscono le batterie del decespugliatore, perchè si sa che finiscono sempre quando servono, come i punti della graffettatrice, e tu sei costretto ad uscire in questo pietoso stato.

Poi col culo che ti ritrovi quel giorno entrerà in negozio una Figa col botto, proprio mentre la radio manderà una canzone di Tiziano Ferro, perchè si sa che le disgrazie non vengono mai sole, e sta tipa penserà “ma senti che musica di merda ascolta questo tizio con le scope di saggina nelle orecchie



Lascia un Commento