Della relatività degli accadimenti

Ora vi racconto di quando un coglione ti si incolla alla gamba e questo fa passare in secondo piano che ti stiano estraendo un dente del giudizio. Non un coglione nel senso di persona dai modi sgradevoli, un coglione nel senso di testicolo tuo proprio.

Allora… una delle pochissime controindicazioni del depilarsi i coglioni è che saltuariamente e al verificarsi di certe condizioni uno di questi ti si incolla a una gamba. Capita.

Normalmente niente di che, con mossa rapida e senza che nessuno ti veda ti dai una toccatina e stacchi

Ma se sei disteso sulla poltrona del dentista e per di più questa è donna non è che puoi star lì a ravanarti i maroni. Non è elegante… e voi sapete quanto ci tenga io all’eleganza anche del comportamento.

Insomma… tu sei lì con sto coglione incollato alla gamba, la pelle non respira e ti fa un prurito pazzesco e non puoi scollarlo.

E intanto la dentista ti trapana il dente del giudizio e il tuo unico pensiero è il coglione incollato alla gamba che ti prude.

E poi lei fa leva sul dente con lo strumento e tu pensi soltanto al coglione.

E poi tira con la pinza e tu fissato lì.

E insomma tu non vedi l’ora che finisca e ti lasci solo un attimo non perché ti sta cavando un dente ma per poterti sistemare i maroni.

E insomma questa finisce, ti chiede se è tutto ok e tu dici si e finalmente si alza, si volta un secondo e tu con scatto felino sistemi finalmente i gioielli.

e lì finalmente fai un sospirone e ti rilassi.

E adesso mi faccio un sonnellino e mi riposo un po’ che in fondo mi hanno appena tolto un dente del giudizio e sono un po’ provato. Intimamente provato.



Lascia un Commento