Fulvio Marotto ottiene la patente A nonostante le amputazioni

Ecco una persona che sa guardare in termini di potenzialità inespresse e non in termini di capacità residue. Non c’è cosa che una persona disabile non possa fare se gli vengono messi a disposizione gli strumenti giusti.

Il trevigiano Fulvio Marotto infatti ha messo a punto e brevettato tutta una serie di dispositivi che gli consentono di guidare la moto nonostante l’amputazione di gambe e mani.

E non solo… è riuscito nella battaglia più difficile, convincere la burocrazia che lui la moto era in grado di guidarla in tutta sicurezza e farsi dare la patente. Un Mito!

La notizia completa su www.gazzettino.it



2 Commenti a “Fulvio Marotto ottiene la patente A nonostante le amputazioni”

  • Bell’articolo, prontamente rovinato dai coglioni fra i commenti, che sono riusciti a dare un’impronta campanilistica venetocentrica al tutto.
    Evidentemente la parola “normodotato” non deve limitarsi alla sola presenza dei quattro arti integri. Bisogna fare il check anche al cervello…

Lascia un Commento