Un caldo Fresco di lana

Una cliente mi chiede del fresco di lana perchè ha iniziato un corso di taglio e cucito e l’insegnante le ha detto di comprare quello.

Le offro un ventaglio di possibilità ma a un certo punto mi dice sono tutti tessuti troppo leggeri, vorrebbe un fresco di lana un po’ più grossetto, che lei in inverno ha freddo.

Le dico: lei comprende che un fresco di lana che tenga caldo in teoria non dovrebbe esistere, la contraddizione è intrinseca nel nome: f-r-e-s-c-o di lana.

Su contraddizione intrinseca mi ha guardato come una mucca che vede il treno passare. Sguardo completamente perso nel vuoto.



6 Commenti a “Un caldo Fresco di lana”

Lascia un Commento