Le gategate…

Una volta alle medie sono stato portato dalla preside da una professoressa. Mi aveva sgamato a dare un calcio nei coglioni a un compagno, che poi era il figlio della mia maestra delle elementari.

Durante la ricreazione stavo facendo a braccio di ferro sulla cattedra con un altro compagno e mentre che io ero lì in piena tensione agonistica questo continuava a farmi il solletico, allora io ho mollato il braccio di ferro e gli ho tirato questo calcione sulle palle al livello meta realizzata, per usare una metafora rugbistica.

Sfiga volle che passasse di lì una profe che vedendo il fatto ma non l’antefatto decise, ‘sta stronza, di portarmi dalla preside.

Arrivato lì la preside mi chiese conto della mia, a mio modo di vedere, compostissima reazione nei riguardi del compagno. Però a me giuvine virgulto non veniva il termine solletico così continuai a ripetere eh… mi faceva le gategate… mi faceva le gategate.

La preside si è messa a ridere, mi ha detto che di dare calci nei coglioni ai compagni non si fa e mi ha mandato via.

Enniente… finita la storia delle gategate

(P.S. ho sempre avuto un buon carattere, fin da piccolo)



5 Commenti a “Le gategate…”

Lascia un Commento