Assicurazione obbligatoria per le aree a rischio alluvione, cornuti e mazziati

Parrebbe che il ministro dell’ambiente Corrado Clini sia intenzionato a proporre un’assicurazione obbligatoria per chi vive in aree a rischio alluvione.

Praticamente una dichiarazione di incapacità dello stato a fare quello che sarebbe di sua competenza, la tutela e la messa in sicurezza del territorio.

Nel caso dei miei genitori ne uscirebbero cornuti e mazziati.

Dove abitano loro non era area a rischio alluvione… questo fino a quando l’ente pubblico non ha deciso di costruire un’ampia area di edilizia popolare a monte.

Risultato, centinaia di migliaia metri quadri di campagna cementati che non drenano più l’acqua piovana che si riversa a valle dove però le fognature non sono state adeguate alle nuove esigenze. In caso di forte temporale i pozzetti della strada si trasformano in fontane a cielo aperto che eruttano acqua… e anche un po’ di merda.

E dunque i miei che ora a causa di errate scelte dello stato si ritroverebbero a doversi anche sobbarcare la spesa per un’assicurazione obbligatoria, oltre alla merda in casa.

Cornuti e mazziati… praticamente.



Un Commento a “Assicurazione obbligatoria per le aree a rischio alluvione, cornuti e mazziati”

Lascia un Commento