Dagli al Grillino…

Per quanto io non condivida il loro disegno e/o il loro metodo trovo abbastanza irritante (eufemismo per dire che mi sta un po’ sul cazzo) e trovo un tantinello ipocrita che nel “mood” generale del popolo della sinistra tutto quello che ieri era cioccolata oggi si sia instantaneamente trasformato in merda. E questo solo perché è il Movimento 5 stelle a proporlo.

Per esempio: se la sinistra proponesse (e volesse iddio lo facesse) un’estensione delle tutele ai lavoratori espulsi da quelle aziende che non hanno accesso a strumenti quali la cassa integrazione sarebbero tutti a dire che è cosa buona e giusta. Invece siccome questa estensione delle tutele è Grillo a proporle e le chiama reddito di cittadinanza allora stanno tutti lì a perculare dicendo che è irrealizzabile, che non ci sono i fondi, che è folle.

E’ solo un esempio ma potremmo farne molti altri: sulla trasparenza e messa in rete dei provvedimenti, sui limiti ai mandati, sulla presunta incompetenza. Fino a ieri tutti a chiedere rinnovamento, tutti a chiedere ringiovanimento, tutti a chiedere più presenza femminile, tutti a dire peste e corna sull’attaccamento alle poltrone dei politici. Oggi tutti questi temi sono oggetto di grandissimo perculo.

La mia sensazione è che per la maggior parte sia gente talmente talmente sfigata e che fa una tale vita di merda che infilarsi nella corrente del dagli al grillino gli offra quel minimo senso di appartenenza tale da sentirsi un po’ meno sola.

Vabbeh, vado a stordirmi ascoltando In the Court of the Crimson King, che è un discone della Madonna con dentro quel capolavoro di canzone che è 21st Century Schizoid Man.



Lascia un Commento