Pompe a sorpresa

C’è un mio amico che si chiama Macci, che mica lo so perché lo chiamiamo con un diminutivo visto che è largo quattro volte me, e io non sono mica magrolino, sono largo un quarto di Macci, per dire…

Vabbé, tornando a lui… una sera arriva dalla morosa e lei a sorpresa decide di fargli una pompa, e fin qua tutto ben, purtroppamente per Macci lei così lo ha sgamato che aveva un’amante e lo ha lasciato.

Tu mi chiederai “e come ha fatto a scoprire che aveva un’amante, gli ha rubato i pensieri succhiandoglieli attraverso l’augello?”

No, desso te spiego.

A Macci gli profumava tantissimamente l’augello e da lì lei ha capito che era volato in altri nidi (son bravo con le metafore vero?!?!)

Da questa interessantissima storia possiamo trarre due morali, una maschile e una femminile.

Uomini: se dovete farvi un’amante è meglio che non sia improfumata.

Donne: se volete scoprire se il vostro uomo vi tradisce fategli una pompa a sorpresa.



3 Commenti a “Pompe a sorpresa”

Lascia un Commento